PREGHIERE E CANTI

Preghiere: [Quindicina] - [Preghiera di S. Bernardo] - [Preghiera di Mons. Palatucci] -
[Consacrazione dei giovani a Maria]

Canti: [Vergine Santa e Madre] - [Un dì d'Avigliano] - [Miratela quanto è bella] -

[Regina di Campagna]

QUINDICINA ALLA MADONNA DI AVIGLIANO

1) Augustissima Madre di Dio e sempre Vergine Maria Voi che prima di lasciare questa terra aveste sempre il cuore rivolto a Dio, distaccatemi dalle cose di questo mondo. Ave Maria.

                       

2) Augustissima Madre di Dio e sempre Vergine Maria per il Vostro transito, che fu un eccesso di amore ottenetemi la grazia di una buona e santa morte. Ave Maria.

                       

3) Augustissima Madre di Dio e sempre Vergine Maria per la Vostra assunzione al cielo, ottenetemi la grazia di raggiungerVi in Paradiso. Ave Maria.

                       

4) Augustissima Madre di Dio e sempre Vergine Maria per la Vostra fede nel Figlio divino accrescete anche in me la fede, in Lui. Ave Maria

                       

5) Augustissima Madre di Dio e sempre Vergine Maria per la Vostra ferma speranza in Dio, ottenetemi d'attendere ogni bene solo da Lui. Ave Maria.

                       

6) Augustissima Madre di Dio e sempre Vergine Maria per il Vostro ardente amore a Dio, accendete nel mio cuore le caste fiamme della carità divina. Ave Maria.

                       

7) Augustissima Madre di Dio e sempre Vergine Maria per la incorruzione del Vostro corpo santissimo, ottenetemi la grazia della illibatezza dei miei costumi. Ave Maria.

                       

8) Augustissima Madre di Dio e sempre Vergine Maria per quella immensa gloria che raggiungeste in cielo possa io sempre onorarVi come meritate. Ave Maria.

                       

9) Augustissima Madre di Dio e sempre Vergine Maria per quell’onore che riceveste dagli Angeli in Paradiso fa che anch’io Vi veneri sulla terra. Ave Maria. 

                       

10) Augustissima Madre di Dio e sempre Vergine Maria per quel potere che Vi è stato conferito da Dio ottenetemi grazia in vita e in morte. Ave Maria.

                       

11) Augustissima Madre di Dio e sempre Vergine Maria venuta miracolosamente in mezzo a noi accendetemi nel cuore una tenera devozione per Voi. Ave Maria.

                       

12) Augustissima Madre di Dio e sempre Vergine Maria che assistete da questo Trono il popolo Campagnese, scampatelo sempre d’ogni pericolo dell’anima come del corpo. Ave Maria.

                       

13) Augustissima Madre di Dio e sempre Vergine Maria che eleggeste Campagna per Vostra dimora, fate che non disgustiamo mai la Vostra presenza. Ave Maria.

                       

14) Augustissima Madre di Dio e sempre Vergine Maria che spargete in questo Santuario grazie e favori ai Vostri devoti fate che veniamo spesso a visitarVi e venerarVi. Ave Maria.

                       

15) Augustissima Madre di Dio e sempre Vergine Maria, Regina del Cielo e della Terra, otteneteci la grazia che dopo d’averVi onorata ed amata nell’esilio, veniamo a lodarVi per sempre nella Patria del Paradiso. Ave Maria.

 scarica il file della "quindicina" (in pdf)

PREGHIERA ALLA MADONNA DI AVIGLIANO (S. Bernardo)

RicordateVi, o pietosissima Vergine Maria, che non si è mai inteso dire al mondo che alcuno, ricorrendo alla Vostra protezione, implorando il Vostro aiuto e chiedendo il Vostro patrocinio, sia rimasto da Voi abbandonato. Animato anch'io da tale confidenza, a Voi ricorro, o Madre, Vergine delle Vergini, a Voi vengo e, con le lacrime agli occhi, reo di mille peccati, mi prostro ai Vostri piedi a domandare pietà.
Non vogliate o Madre del Verbo disprezzare le mie voci, ma benigna ascoltatemi ed esauditemi. Amen


PREGHIERA ALLA MADONNA DI AVIGLIANO (scritta da Mons. Palatucci)

Maria Santissima di Avigliano che ti sei degnata di ergere anche in mezzo a noi uno dei mille e mille troni delle tue grazie e non abbandoni mai chi ricorre alla tua materna misericordia, accogli anche le mie suppliche e ottieni dal Figlio tuo e Signor nostro Gesù Cristo, a me e a tutti i miei cari, le grazie spirituali e temporali di cui abbiamo bisogno in questa vita e poi l'eterna salvezza in Paradiso.
Pater, Ave, Gloria.

Visto, approviamo; e concediamo l'indulgenza di 100 giorni a chi recita questa preghiera.
Campagna, 15 agosto 1944. - Fr. G. M. Palatucci O. Min. Conv., Vescovo di Campagna


CONSACRAZIONE DEI GIOVANI A MARIA (al termine della Quindicina)

Santa Maria di Avigliano, Madre tenera e forte,
nostra compagna di viaggio sulle strade della vita e del mondo,
abbiamo contemplato in questa Quindicina
le grandi cose che l’Onnipotente ha fatto in Te,
e abbiamo provato una così viva malinconia per le nostre lentezze,
che sentiamo il bisogno di allungare il passo per camminarTi vicino.
Esaudisci il nostro desiderio di prenderTi per mano,
e accelera i nostri passi di camminatori un po’ stanchi.
Divenuti con Te pellegrini della fede,
aiutaci a cercare il volto del Signore laddove
abitualmente si manifesta:
nel nostro cuore di uomini e di donne,
nell’uomo che ci passa accanto,
nel bisognoso che ci chiama,
nell’esperienza scomoda di chi soffre,
in chi lo desidera inconsapevolmente senza averlo ancora incontrato.
Metti nel nostro cuore uno struggente desiderio di contemplare
il volto del Signore faccia a faccia con Te nell’eternità.


Sacerdote: Carissimi giovani, Gesù dalla Croce ci ha donato Maria come madre.
Volete come l’Apostolo Giovanni, accoglierLa nella vostra casa, nella vostra vita, nel vostro cuore, affinchè con la Sua presenza e il So amore materno vi aiuti a vincere ogni solitudine, ogni scoraggiamento, ogni vuoto ed ogni incertezza soprattutto nelle scelte importanti della vita?

Giovani: Si, lo vogliamo.

Sac.: Volete, come Maria, mettervi ogni giorno alla scuola di Gesù e del Suo Vangelo per diventare testimonianza viva dell’amore di Dio per ogni uomo?

Giovani: Si, lo vogliamo.

Sac.: Volete, sull’esempio di Maria, rendervi totalmente disponibili all’azione dello Spirito nella vostra vita per costruire in voi e nel mondo un’umanità e una storia nuove, protese verso il compimento di quella storia di amore inaugurata nella creazione e che sarà realizzata nella pienezza della comunione con Dio?

Giovani: Si, lo vogliamo.

Sac.: Padre Santo, che nella Tua bontà non sai volere altro che il bene profondo di ogni essere umano, accogli nella Tua bontà i desideri suscitati nei cuori di questi giovani, speranza della comunità civile e cristiana di questa Città. Fà che siano grandi per la loro capacità di amore che si dona nel generoso servizio a ogni bisogno dell’uomo. Rendili veri e coerenti semplici nel cuore e tenaci nella volontà, ascoltatori attenti e gioiosi esecutori della Tua Parola. Tu creasti a Maria un cuore così grande per accogliere con Gesù gli uomini di tutti i tempi. Con piena fiducia affidiamo al Tuo Cuore Paterno e al Cuore Materno di Maria i nostri giovani, affinché con il Vostro aiuto si realizzi il loro progetto che dall’eternità hai pensato per loro. Tutto questo Ti chiediamo anche per il Tuo Figlio Gesù che con Te e lo Spirito Santo vive e regna nei secoli dei secoli.

Amen.


VERGINE SANTA E MADRE

 

Vergine Santa e Madre
onnipotente e pia
Tu sei la Madre mia,
Madre di carità.

Ti adoro assisa in trono
di gaudio, o gran Regina,
angelica, divina,
Madre di carità.

D'ogni mortal la pace,
Tu sei ristoro e vita,
o Vergine redimita,
Madre di carità.

Modello di sapienza,
del Divin Figlio amore,
fiamma del nostro cuore,
Madre di carità.

Eterna è la Tua luce
nella bontà infinita,
dà noi soccorso aita,
Madre di carità.

Benigna ed umil sempre,
quest'anima proteggi,
il nostro cuor Tu reggi,
Madre di carità.

Fa che il pensier contempli
le Tue virtù più rare
per sempre magnificare,
Madre di carità.

Tu mansueta e fida,
ogni dolor soffristi
in quello pur gioisti,
Madre di carità.

Dal Tuo trono mostrati
col bimbo in braccio assiso,
pieno di sorriso
Madre di carità.

Fu grande la Tua fede,
da sette spade afflitta,
Tu sei la donna invitta,
Madre di carità.

Direm coi serafini
le lodi Tue, Maria,
Vergine bella e pia,
Madre di carità.

Salva noi servi e figli,
Vergine casta e pura,
di noi sia tua premura,
Madre di carità.

Vergine Aviglianese,
miseri e derelitti,
a Te veniamo afflitti,
Madre di carità.

Tu spira negli animi
affetti casti e santi,
Tu guida i passi erranti,
Madre di carità.

Nel duol come nel gaudio,
a Te da mane a sera,
s’innalzi una preghiera,
Madre di carità.

scarica e ascolta questo canto (in MP3)  scarica lo spartito (in pdf)

UN DI' D’AVIGLIANO

Un dì d'Avigliano
lasciasti quel suolo,
spiccasti il tuo volo
in questa Città.

[Rit.] Evviva, sì evviva
Maria d’Avigliano,
dal cielo e da lontano
tra noi si portò.


Guglielmo quel pio,
oh Vergine Santa,
con fede e costanza,
fu il primo che Ti amò. [Rit.]

 

Quel verde sambuco
che pianta modesta,
qual trono fu questo,
o Vergine allor. [Rit.]

Questo altare a te sacrato
ci raccoglie ognun d’intorno,
facci o Madre, in sì bel giorno,
le Tue grazie e i Tuoi favor. [Rit.]

E oggi Tu Madre
aiuta chi spera,
le nostre preghiere
Tu devi ascoltar. [Rit.]

E’ vero che noi siam figli
che ingrati a Te siamo
le grazie vogliamo
le vogliamo da Te. [Rit.]

E tutti prostrati
con voce giuliva
cantiamo tutti evviva
Maria di Avigliano. [Rit.]

E’ giunta l’ora, o Madre cara,
è giunta l’ora di partire,
è più dolce il morire
che lo star lontan da Te. [Rit.]

Mo si parte il corpo solo
a Te lascio l’anima e il cuore
lascio a Te Madre d’amore
Tu di noi non Ti scordar. [Rit.]

Addio Gesù mio bene
addio Madre cara
o che speranza amara
mo si divide il cuor. [Rit.]

Tu che stai al Sacramento
se da lontano stai
e da Tua potente mano
dal cielo ci benedirai. [Rit.]

scarica e ascolta questo canto (in MP3)

MIRATELA QUANTO E’ BELLA

Miratela quanto è bella
Maria che in cielo stà,
sempre propizia stella
per noi risplenderà.

[Rit.] E’ Maria d’Avigliano
che grazia ci fa,
venuta da lontano
a Campagna a riposar.


E sotto gli occhi tuoi
siamo tutti campagnesi,
cittadini e siamo intesi
salva, salva la tua Città. [Rit.]

E vedi quante grazie
che fa questa Madonna,
è una forte colonna,
per nominata va. [Rit.]

O giglio di purezza,
rosa di carità,
portento di bellezza
è la tua verginità. [Rit.]

scarica e ascolta questo canto (in MP3)

ALLA SS. VERGINE DI AVIGLIANO REGINA DI CAMPAGNA

Regina di Campagna
Madonna d’Avigliano
T'invoca mai invano
chi corre qui da Te.

[Rit.] Maestra sei di fede,
sei Mamma tutt’amore,
rinnova il nostro cuore,
insegnaci ad amar.


Tu stavi sulla pianta
col tuo Bambino in braccio
all’uomo che era a caccia
dicesti “Eccomi qua!”. [Rit.]

Da allora i campagnesi
Ti misero sul Trono
la Grazia e il Perdono
qui vennero a cercar. [Rit.]

Intorno alla chiesetta
nel millequattrocento
si costruì il convento:
la fede aumentò. [Rit.]

Ci fu San Bernardino,
gran figlio di Francesco,
col dir popolaresco
portò gente a pregar. [Rit.]

Hai dato ogni conforto
a chi nel suo dolore
fidando nel Tuo cuore
Ti venne a supplicar. [Rit.]

Hai ascoltato il pianto
di mamme esterrefatte
perché prive di latte
pei bimbi da allattar. [Rit.]

Per tante Tue risposte
ad ogni pia richiesta
Campagna fece festa
Ti fece incoronar. [Rit.]

E furon babbi e mamme,
l'incredulo e il devoto,
nel di del terremoto
salvezza ad invocar. [Rit.]

Hai dato pace e gioia
a cuori assai turbati
perciò contenti o grati
Ti stanno a ringraziar. [Rit.]

Tu, Madre della Chiesa
di Cristo Redentore,
accogli il nostro cuore
che in Te vuol riposar. [Rit.]

Siam quelli che sul Monte,
Gesù, vedendo afflitti,
affranti e derelitti,
a Te volle affidar. [Rit.]

La fede ci ha portati
a Te come Tuoi figli
perché coi Tuoi consigli
a vivere impariam. [Rit.]

Ave, dolce Maria,
per volontà divina
Tu sei nostra Regina,
e tutto ci puoi far. [Rit.]

Esperta di dolore,
presentaci a Tuo Figlio,
e dacci quel consiglio
che santi ci può far. [Rit.]

I mali che nel mondo
son cause di pene,
Tu, fonte d'ogni bene,
aiutaci a sanar. [Rit.]

O Vergine paziente,
dov’è la malattia,
se c’è malinconia,
conforto vieni a dar. [Rit.]

Fa’ che ciascuno sappia
che solo col Vangelo
c’è gioia, pace e Cielo
per chi sta qui a penar. [Rit.]

scarica e ascolta questo canto (in MP3) scarica lo spartito (in pdf)

Un cordiale ringraziamento è dovuto al M° Valentino Palmieri per aver sapientemente curato la parte relativa agli spartiti!

 
 

WebDesigner L.Trotta

 

 © 2009 -Tutti i diritti riservati a: Santuario Madonna di Avigliano  - Loc. Avigliano - 84022 Campagna (SA).
 E' vietata la riproduzione anche parziale,  se non a seguito di autorizzazione,  di tutto quanto contenuto nelle pagine di questo sito.